Casa Museo Lodovico Pogliaghi | Casa Museo Lodovico Pogliaghi | Dell’orror non v’è traccia
Sito ufficiale di Casa Museo Lodovico Pogliaghi, eclettico artista e collezionista (Milano, 1857 - Varese, 1950). Riaperta al pubblico dal 5 maggio 2014 al Sacro Monte di Varese, è proprietà della Biblioteca Ambrosiana ed è gestita da Archeologistics
. Sabato, domenica, festivi dalle 9 alle 18; Venerdì d’estate 18.30-22.30 - info@casamuseopogliaghi.it, tel 328.8377206
casa museo, lodovico pogliaghi, sacro monte varese, arte, scultore, artista, scenografo, fotografo, architetto, duomo milano,
10786
single,single-post,postid-10786,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-2.9,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Blog

Foto1240

Dell’orror non v’è traccia

  |   Eventi

Venerdì 5 ottobre: visita speciale e spettacolo sulla Prima Guerra Mondiale

 

Lodovico Pogliaghi, quasi sessantenne, si arruolò nella Prima Guerra Mondiale presso il Comando Supremo come pittore-soldato. Inviato sul fronte orientale documentò gli eventi più significativi delle operazioni belliche, producendo una corposa serie di schizzi, disegni e oli su cartoncino, alcuni dei quali conservati oggi presso il Museo Centrale del Risorgimento di Roma, alcuni presso la Casa Museo al Sacro Monte.

Per celebrare l’anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale, la Casa Museo Pogliaghi in collaborazione con Karakorum  Teatro propone lo spettacolo “Dell’orror non v’è traccia”- Una piccola storia nella Grande Guerra – di e con Stefano Beghi e Matteo Sanna.

Un reading teatrale tratto da un racconto di Matteo Rinaldi, che Karakorum Teatro ha deciso di trasformare  in un spettacolo a due voci. Attraverso la narrazione della storia vera di due fratelli separati dalla guerra ma in cerca l’uno dell’altro, si offre al pubblico un’occasione per ricordare ciò che è accaduto e riflettere sul nostro mondo contemporaneo che, nonostante tutto, continua a nasconderci la verità sulla guerra. Anche oggi, come allora, la guerra non è che una faccenda politica, economica, ideale… ma dell’orrore che rappresenta, continua a non esserci traccia.

Lo spettacolo è particolarmente adatto anche agli studenti delle scuole medie e superiori e sarà preceduto dalla possibilità di seguire la visita alla Casa Museo Lodovico Pogliaghi. Eccezionalmente, infatti, saranno esposti alcuni schizzi eseguiti dall’artista durante la Prima Guerra Mondiale.

Lo spettacolo è previsto per le ore 21.00.

La Casa Museo Pogliaghi sarà aperta per le visite dalle ore 18.00 (visite guidate ogni ora fino all’ultimo turno delle ore 20.00).

Si accede allo spettacolo con il biglietto d’ingresso della Casa Museo Pogliaghi pari a 5 euro.

Evento su prenotazione fino ad esaurimento posti. Info e prenotazioni: tel. 328.8377206; email info@casamuseopogliaghi.it